Pàthei màthos, o sulla sofferenza come conoscenza

“Il destino è quell’istante in cui l’uomo sa per sempre chi è” diceva Borges, nessuno può fuggire al confronto con il dolore – come l’innocente Proserpina non riesce a fuggire da Plutone Dio degli inferi – ci si può provare, ma prima o poi lo incontra anche chi non vuole. Ma cosa può ancora oggi insegnarci l’esperienza tragica?

Advertisements
Read more "Pàthei màthos, o sulla sofferenza come conoscenza"