Perdere

È andato perduto qualcosa che prima c’era nel mondo, un certo quale innocente profumo e fascino d’amore, e non so se potrà ritornare.

Hermann Hesse
È notizia di oggi un nuovo crollo nel sito archeologico di Pompei, l’ennesimo in questo anno nefasto: dopo il cedimento della Schola Armaturarum Juventis Pompeiani – l’unica struttura nel suo genere mai trovata nel Mediterraneo –
Foto-del-Collegium-Juventutis-Pompeianae-dopo-il-crollo-5
e il disfacimento di un muro realizzato con la tecnica Opus incertum nelle vicinanze di Porta di Nola, a crollare oggi è uno dei pilastri della Casa – detta- di Loreio Tiburtino, una delle costruzioni più belle della città. La domus apparteneva in realtà a D. Octavius Quartio, come si è potuto stabilire successivamente grazie al ritrovamento di un anello-sigillo di bronzo ritrovato nella zona d’ingresso nei primi anni Cinquanta.
casa di Loreio Tiburtino oggi

Ma le brutte notizie non riguardano solo il sito romano, infatti, è notizia di pochi giorni fa che durante i disordini e le proteste in Egitto migliaia di antichi manoscritti sono andati bruciati:

“è uno shock enorme.” ha dichiarato l’egittologo dell’UCLA Willeke Wendrich.

nasser-nasser-ap

È stato dato alle fiamme, lo scorso 17 Dicembre, l’Institut d’Égypte fondato da Napoleone nel 1798 e dedicato al progresso scientifico e contenente al suo interno circa 200.000 documenti risalenti anche al 1500, i quali hanno giocato un ruolo determinante nella diffusione delle conoscenze dei geroglifici dopo che questi furono decifrati grazie alla stele di Rosetta. L’edificio adesso rischia di crollare e questo è tutto quello che ne rimane.

una-veduta-a-volo-duccello-dellinstitut-dc3a9gypte-quasi-completamente-distrutto-dal-rogo

Sembra quasi che per uno strano segno del destino le tracce del passato che hanno resistito all’incuria, alle intemperie e all’inesorabile passare del tempo fino ad oggi, stiano improvvisamente crollando, insieme alle nostre certezze e al resto del mondo così come lo abbiamo conosciuto, sotto il peso di un presente ormai insostenibile.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s